da EteroScaccoProblemi n° 1 (1985) (Marco Bonavoglia)
Nei problemi diretti (eterodossi e non) esistono tre fasi di gioco che qui brevemente riassumo:

G.R. Gioco Reale: quello che segue la chiave del problema
G.V. Gioco Virtuale: quello che segue una falsa chiave (tentativo), che matta in tutte le varianti tranne una ed una sola.
G.A. Gioco Apparente: il gioco già presente in diagramma e che seguirebbe, ammettendo che il Bianco abbia già mosso.

A parte ovviamente il G.Reale, non è detto che in ogni problema siano presenti tutte le fasi.
Nei problemi diretti progressivi 1,2,3# è presente una nuova fase di gioco, che ho arbitrariamente battezzato Gioco Immaginario e che si può definire:

G.I. Gioco Immaginario = il gioco che seguirebbe ammettendo che il Bianco avesse già a disposizione 3 mosse consecutive.

Nei problemi 1,2,3# è ovvio che il G.I. è una serie che conduce al matto; parlerò quindi di problemi con G.I. quando il B. ha a sua disposizione un matto in 3 mosse nella posizione iniziale. Ritengo che la scoperta di questa nuova fase possa essere degna di attenzione e dar luogo a problemi interessanti svolgenti un tema appropriato.

Ho esaminato i Pr. 1,2,3# dei primi due tornei di EteroScacco ed ho scoperto che il G.I. stato utilizzato in questi casi:
  • il B. gioca una mossa di attesa e perciò il G.I. diventa la minaccia seguente la chiave;
  • il B. gioca una mossa che distrugge la possibilità di G.I. che non ricompare più nelle varianti successive;
  • il B. distrugge la possibilit del G.I. che ricompare in una variante successiva.
Nel problema di Chicco il G.I. dato da 3.C:b4,Cd5,Cc3#
e la chiave 1. h3! lo reintroduce come minaccia,
A. Chicco
1° premio I TT. ES.
pr01
Pr. 1,2,3#
Nel problema di Van Gool esistono molti G.I. 3. , Ce6,Cc7#; 3. , Ce6,Cg7# e la chiave 1. Ad8! (blocco) li distrugge senza speranza,
J. van Gool
2° premio II TT. ES.

pr02
Pr. 1,2,3#
Nel mio problema il G.I. dato da 3.Ac1, Ae3,Ad4#; la chiave 1.Cg7! (blocco) ne distrugge la possibilità, ma il G.I. ricompare dopo la variante 2. R:g7,Rh8,
M. Bonavoglia
1^ M.O. II TT. ES.

pr03
Pr. 1,2,3#  

Non ho trovato esempi in cui il matto del G.I. venga eliminato da una chiave NON di blocco; già su questa si potrebbe cominciare a costruire qualcosa?
Chi vuole provare ?
aisino
Valid HTML 4.01 Transitional